Grazie Sir Williams!: Si replica a Costanzana

GrazieSirWilliam_locandina-Au_nov2019_webNel pomeriggio di domenica 24 novembre 2019 il nostro laboratorio teatrale sarà impegnato a Costanzana, presso il Teatro Parrocchiale di via 1° maggio 2 per la rassegna FestArte, promossa dall’associazione culturale “Quarta Parete”. Alle ore 16,30, ingresso libero, andrà in scena “Grazie Sir William”. Si tratta di un lavoro teatrale che ripropone “Romeo e Giulietta” di William Shakespeare in un modo nuovo e accattivante.

Lo spettacolo

E’ una produzione che il Laboratorio Teatrale di Diapsi, sotto la guida di Lodovico Bordignon, ha realizzato per partecipare alla rassegna “Shake!”, che si è svolta in primavera nel loggiato di San Pietro Martire, dove hanno sede sia il laboratorio che gli uffici del sodalizio. Il debutto è avvenuto nel contesto di spettacoli proposti da compagnie di professionisti e gruppi teatrali di buon livello e ha dimostrato ancora una volta la filosofia dell’approccio teatrale di Diapsi, come momento per mettersi in discussione, senza “etichette” fra utenti e altre persone.

Un passo importante

Come sottolinea la presidente Lorena Chinaglia: «Si è trattato di un passo importante, in quanto l’invito a essere parte di un progetto insieme ad altri è proprio la mission del laboratorio: essere attività normalizzante e di crescita per tutto il gruppo, senza distinzioni fra utenti e non. Entrare a far parte di un movimento più vasto è un riconoscimento sia alla qualità delle nostre produzioni teatrali e alla capacità di creare contenuti di alto valore culturale e sociale. Siamo lieti oggi di partecipare alla rassegna teatrale FestArte organizzata dall’associazione La Quarta Parete di Costanzana, che ci dà la possibilità di portare nuovamente in scena questo lavoro».

Lo spettacolo è costruito sul mito di Giulietta e Romeo e sull’amore e i suoi conflitti, con una buona dose di ironia e che sorprenderà il pubblico.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Sabato 26 ottobre sfilata finale di “Scuci e RIcuci”

scuci_finale“Ridare vita a ciò che sembra aver perso la propria funzione” è lo slogan della nostra associazione e ben si adatta al Progetto “Scuci e RIcuci” che in questi mesi ha richiesto molto impegno, ma ha dato ad alcune persone in difficoltà, e non solo di Diapsi, di rimettersi in gioco e di produrre capi di valore che ora verrano presentati in una vera passerella di Moda.

Appuntamento a “DiQui”

L’appuntamento è dunque per Sabato 26 ottobre, alle ore 17, presso il ristorante caffetteria “DiQui” (nel padiglione “ex 18” dell’Antico Ospedale – Corso Garibaldi 96).

Sfileranno come modelle le ragazze di “DanzArte”, al termine sarà offerto un aperitivo. Per informazioni: 0161.092294 – 393.6096370, mail: info@diapsivercelli.it.

Nell’occasione sarà anche allestita una mostra che documenta il lavoro di “BREIN” che è la “griffe” del laboratorio di sartoria di Diapsi.

Quindi dopo gli “Open Day” dei mesi scorsi, in cui molti vercellesi avevano conferito diverse tipologie di abiti usati, e dopo la prima sfilata, avvenuta in occasione della “Fattoria in città”, si arriva ora all’evento conclusivo.

Modelli nuovi ed esclusivi

Non si tratta di abiti di seconda mano ricondizionati, ma di esclusivi modelli di design, vestiti nuovi realizzati con materiali usati. Una proposta di qualità e di grande livello creativo.
E’ stata data una nuova vita ad abiti e tessuti che sembravano aver perso la propria funzione. Grazie al Progetto sono stati attivati 8 tirocini per persone in difficoltà, che, in questo modo, si sono potute sperimentare in un ruolo sociale e lavorativo, acquisendo nuove competenze e fiducia in se stesse.

Sostenitori e partner del progetto Scuci e RIcuci

“Scuci e RIcuci” ha ottenuto il finanziamento del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali attraverso un Bando della Regione Piemonte e ha visto la collaborazione del Comune di Vercelli, del Centro Territoriale per il Volontariato, dell’Associazione Centro Accoglienza Notturna Santa Teresa, dell’Associazione Sant’Eusebio, dell’Associazione Dr. Francesco Picco, di Formater, di DanzArte, dell’Associazione Libriamoci a Vercelli, di Segnale Libero e di Spazio Vivace.
“Scuci e RIcuci” è stato tra i 23 progetti selezionati e finanziati nell’intera Regione, un risultato che ci rende molto orgogliosi.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Ripartono i nostri tradizionali corsi

diapsi_corsi_2019

Clicca sull’immagine per leggere i volantini.

Tornano i corsi proposti dalla nostra associazione. Sono attività aperte a tutti che servono sia al sostegno dell’associazione che a favorire la socializzazione di alcuni utenti che si trovano inseriti nei gruppi esattamente come ogni altra persona.

Laboratorio Teatrale

Il primo a partire sarà il Laboratorio Teatrale, il fiore all’occhiello di Diapsi, tenuto da Lodovico Bordignon di Faber Teater. Permette anche a chi è digiuno di recitazione di mettersi in gioco e di entrare negli spettacoli d’alto livello che vengono allestiti. Prima lezione lunedì 23 settembre, ore 20, alla palestra della scuola Rodari in via Borsi.

Lezioni di Yoga

Poco dopo ripartirà anche il corso di Yoga, un’altra tradizionale attività Diapsi, il corso è tenuto da Ulla Capra. Anche in questo caso le lezioni sono aperte a tutti e permettono di apprendere la tecnica di rilassamento e concentrazione che può aiutare in diverse situazioni della vita. Prima lezione il 3 ottobre (17,30) alla palestra Mazzini.

Maglia  e uncinetto

Il corso di Maglia e Uncinetto vedrà invece la sua prima lezione il 22 ottobre. E’ tenuto da Linda Pittarella e permette di imparare anche da zero, per diventare in grado di confezionare da soli maglie, accessori, coperte, bellissime idee regalo e tanto altro. Le lezioni si svolgono in un clima amichevole e confortevole per imparare divertendosi in compagnia. Le lezioni si terranno tutti i martedì presso la sede di DIAPSI Nel Loggiato di San Pietro Martire a Vercelli (ingresso da Via Dante 91 o dallex parcheggione). Prima lezione il 22 ottobre.

Per tutti questi corsi e anche per il corso di disegno, le iscrizioni sono aperte. Info: 392 – 9683680 / 393 – 6096370. E-mail: info@diapsivercelli.it. Orari: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 15 alle 19.

Pubblicato in Associazione, teatro, tempo libero, vercelli | Lascia un commento

Fattoria in Città 2019: Diapsi protagonista

Diapsi_FattoriaLa nostra associazione è da sempre una delle realtà del Volontariato più attive in seno alla kermesse dell’Ascom di Vercelli che quest’anno celebra l’edizione numero 15. Speciale anche perché dedicata agli 800 anni della basilica di Sant’Andrea. Ricorrenza a cui anche noi, come noto, abbiamo dedicato una linea di prodotti del laboratorio BREIN.

Da oggi, martedì 28 maggio 2019, e fino al 2 giugno vi aspettiamo proprio all’ombra della torre campanaria di Sant’Andrea, via Guala Bichieri, con uno stand molto ampio e ricco.

Un ampio spazio

Il nostro spazio ospita la consueta pesca di beneficienza (un euro di offerta a biglietto) come sempre differenziata con regali per adulti e per bambini (quest’anno molto ricca e con pezzi bellissimi). Presente anche l’esposizione di borse delle linee S. Andrea e della serie speciale “Segnale Libero”.

Ma non solo, per tutta questa settimana sarà in atto il terzo evento di raccolta abbigliamento legato al progetto «Scuci e RIcuci» con tanto di sfilata con i primi capi realizzati e altri eventi.

FRONTE scuci e ricuci 3 eventoMa partiamo dai vestiti usati questa volta Diapsi e Brein chiedono ai cittadini vercellesi di donare loro completi da uomo (giacca pantalone e gilet) e tessuti di lana che non usano più. Gli abiti donati verranno portati nel Laboratorio di sartoria e, dopo essere passati tra le mani di designer, sarte e utenti, verranno trasformati in qualcosa di nuovo e sorprendente. Inoltre eventi alla cabina di «Segnale Libero» e con «Libriamoci a Vercelli».

Il calendario di eventi

Dal 28 maggio al 2 giugno: pesca di beneficenza; esposizione dei prodotti realizzati da «Brein», in occasione degli 800 anni del Sant’Andrea, in collaborazione con il Comune e con i Musei cittadini; Open week di raccolta completi da uomo e tessuti di lana; verrà propostra la linea “Segnale Vivace, borse d’artista con Brein”, studiata ad hoc con Segnale Libero, Spazio Vivace e Libriamoci, realizzata con le immagini delle opere d’arte di «30 Artisti per Sant’Andrea».

Martedì 28 maggio dalle 9 alle 12 – eventi organizzati da Segnale Libero, Spazio Vivace e Libriamoci. Laboratorio per le scuole elementari. «Galletti e Rosoni: rivestiamo la cabina!».

Giovedì 30 maggio ore 18.30: RI-BOX, la trasformazione come mezzo espressivo, con la presentazione in anteprima dei capi realizzati dal Laboratorio Brein nell’ambito del Progetto «Scuci e RIcuci»; verranno create una passerella e due piccole platee. Alice Monetti (collaboratrice di Diapsi e attrice dell’Officina Anacoleti) leggerà alcuni brani scelti sul tema della trasformazione mentre gli abiti “rivitalizzati” faranno il loro ingresso sul red carpet, indossati dalle ballerine della Scuola «Danzarte», in quest’occasione modelle per un giorno.

Sabato 1° giugno ore 18.30: Banditori in cabina. Asta benefica in favore di Abio Vercelli, con la vendita delle formelle d’artista prodotte dal format di Vivace «30 Artisti per…», dalla cabina mobile di «Segnale Libero», prenderà vita una vera e propria “asta ironica” su invito, banditore il giornalista Massimiliano Muraro.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento